Conferenza sugli Haniwa

Giovedì 23 Febbraio: Il culto degli antenati in Cina e Giappone

Giovedì 23 Febbraio, alle ore 18.30 presso la Biblioteca si terrà la conferenza:

ALLE RADICI DEL CULTO DEGLI ANTENATI:  I MINGQI  CINESI E GLI HANIWA GIAPPONESI

Relatrici: Isabella Doniselli Eramo e Susanna Marino

L’incontro fa parte del ciclo : “Gli oggetti raccontano l’Oriente“, organizzato in collaborazione con il Centro di Cultura Italia-Asia. Per conoscere l’intero programma clicca: oggetti_raccontano_2011-12

Presso la Biblioteca sono disponibili i dvd delle precedenti conferenze.

Per informazioni  :
tel. : 02-43822305  ; e-mail : segreteriabiblioteca@pimemilano.com

———————————————————————

Gli haniwa sono statuette funerarie in terracotta tipiche del periodo Kofun (250 – 538 D.C. circa).

Si pensa che le statuette venissero disposte all’interno dei tumuli funerari degli imperatori dell’epoca in sostituzione del sacrificio di esseri umani che accompagnassero il defunto nell’aldilà.

tumulo di maruhakayama

Proprio dalle haniwa è stato possibile trarre preziose informazioni sulla vita e i costumi dell’epoca. Dell’abbigliamento sappiamo che nell’epoca kofun gli uomini indossavano pantaloni fermati in vita da una fascia di tessuto e legati con stringhe sotto il ginocchio o alla caviglia secondo la moda cinese e coreana. Anche per il torso veniva indossata una giacca con l’imboccatura delle maniche strette.
Le donne vestivano abiti simili al jeogori coreano. La seta era stata da poco importata dalla cina e vi erano forme primitive di colorazione dei tessuti. La particolarità dell’epoca è che le falde degli abiti venivano indossate con la falda sinistra che va a coprire il lato destro in modo esattamente opposto a quanto avviene con i successivi kimono.

———————————————————————–

Esistono pochi manga ambientati nel periodo Kofun. In Italia l’unico interessante è senz’ombra di dubbio il volume unico Nominoo (蚤の王 - il re delle pulci) di Yoshikazu Yasuhiko (molto noto per il suo lavoro di charachter design sull’anime di Gundam e il successivo manga Gundam Origini). Nel manga edito da Star Comics viene ripresa la leggenda secondo cui nell’era Yamato sotto la dinastia Suinin vi fu uno scontro tra i campioni di due tribù, Sukune di Nomi e  Kehaya di Taima, da cui nacque la disciplina del Sumo (相撲).

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...