Storytelling in Japanese Art

 

E’ il catalogo di una mostra del MET. Quindi in inglese.

Siccome stò leggendo un saggio sulla narratività e la narratologia – con ampie divagazioni sullo storytelling – mi è sembrata una coincidenza fantastica imbattermi in questo libro (e ogni scusa è buona, sì !)

L’impulso di raccontare e illustrare storie è antico quasi quanto l’umanità stessa. In Giappone, la spinta narrativa è stata espressa sia da vaste saghe letterarie (come il celebrato Genji Monogatari) sia in lunghi, dettagliati e splendidi rotoli dipinti (handscroll). Storytelling in Japanese Painting presenta 17 classiche storie giapponesi – racconti romantici e di paura, epici e meditativi) – raccontate attraverso 30 importanti rotolli, databili tra il XIII e il XIX secolo. Fra queste spiccano la storia sovrannaturale “il grande Cappello di Tela”, la soria del valoroso “Ragazzo Pesca” e la sua battaglia contro gli orchi, il romanzo psicologico dell’XIsec. “Genji Monogatari” e l’allegoria politica del “Racconto di uno Strano Matrimonio”. Ogni rotolo è accompagnato da una breve introduzione sul racconto illustrato mentre nell’introduzione è discussa la storia e la tradizione dello storytelling nell’arte Giapponese. Una serie di pagini apribili permette di apprezzare molte dei rotoli nei dettagli conservando la pulizia e la magnificenza di questi complessi, colorati ed evocativi capolavori di pittura e narrativa

Masako Watanabe ricercatore associato senior al dipartimento d’arte asiatica del Metropolitan Museum of Art

 

Nearly as old as humanity itself is the impulse to tell and illustrate stories. In Japan, the narrative drive has been expressed both in sweeping literary sagas (such as the celebrated Tale of Genji) and in long, detailed, stunningly beautiful handscrolls. Storytelling in Japanese Painting presents seventeen classic Japanese stories—tales romantic and horrifying, epic and meditative—as told through 30 remarkable scrolls, ranging from the 13th to 19th centuries. Among them are the supernatural Great Woven Cap; the story of the valiant Peach Boy and his battle against the ogres; the 11th-century psychological novel The Tale of Genji; and the political allegory Tale of a Strange Marriage. Each scroll is accompanied by a brief relation of the tale being illustrated, while the book’s introduction discusses the history and tradition of storytelling in Japanese art. A series of multiple gatefolds allows many of these scrolls to be appreciated in detail, while preserving the sweep and grandeur of these complex, colorful, evocative works of visual and narrative wonder.

Masako Watanabe is senior research associate in the department of Asian art at The Metropolitan Museum of Art.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...